Immagini da iPhone a Mac: come ripristinare data creazione originale (data scatto)

A chi non è capitato di trovarsi con un mucchio di immagini sul proprio computer Mac e, tentando di organizzarle e ordinarle in base alla data in cui sono state scattate, scoprire che si è persa la data di creazione originale (la data di scatto): un dramma!

Ci imbattiamo in questo problema generalmente quando:

  • torniamo da una vacanza e vogliamo mettere insieme tutte le foto scattate con i vari dispositivi
  • siamo a corto di spazio sul telefono e vogliamo trasferire un po’ di immagini dal telefono al computer

Finché ci sono in ballo poche immagini possiamo anche cavarcela sfogliandole e mettendole in ordine manualmente, ma quando il numero di foto da sistemare è molto elevato la questione diventa un problema da gestire.

In questo articolo riporto una soluzione per modificare automaticamente un gran numero di foto ripristinando la data di creazione pari alla la data di scatto della foto. Come sempre prima riporterò un po’ di spiegazione teorica che, se non ti interessa, puoi saltare andando direttamente alla soluzione.

IMPORTANTE: questa soluzione si applica a computer Mac (su Windows questo problema pare non si ponga, e al limite di articoli che offrono soluzioni ve ne sono a bizzeffe).

Un “non problema”: data di scatto foto e data creazione file sono due cose distinte

Esatto: quello che stiamo affrontando è in realtà un “non problema“, perché – a meno di operazioni particolari fatte sulle foto – la data di scatto non è veramente persa, soltanto non è visibile comodamente per poterla utilizzare come criterio di organizzazione delle foto nelle cartelle del Mac.

Il Finder ci mette a disposizione alcune colonne che riguardano le date delle immagini, ma nessuna corrisponde alla data di scatto della foto

Schermata del Finder di Mac che mostra le colonne data: manca la data di scatto
Schermata del Finder con evidenza delle colonne tipo Data

La data di creazione che troviamo nel Finder è infatti la data di creazione del file, non la data di scatto della foto, che resta impressa – insieme a molte altre informazioni – nei metadati dell’immagine stessa.

Assodato ciò, viene facile immaginare che il fulcro della questione si riduce a due punti:

  • il metodo con cui la foto viene trasferita dall’iPhone (o altro dispositivo) con cui è stata scattata la foto al computer Mac
  • la visualizzazione della data di creazione originale della foto (data di scatto)

Metodi per trasferire immagini da iPhone a Mac

Facciamo un breve elenco delle principali possibilità che abbiamo per trasferire immagini da iPhone a Mac e vediamo quali mantengono la data di creazione uguale a quella di scatto e quali invece la perdono.

  • Inviare tramite Email
  • Inviare tramite Whatsapp
  • Inviare tramite qualunque altro sistema di condivisione di terze parti

Tutte le opzioni elencate sopra generano sul nostro Mac un file immagine con data creazione uguale alla data in cui il file arriva sul Mac (quindi il momento in cui lo scarichiamo dalla mai, da whatsapp o da altro sistema e lo salviamo in qualche cartella).

Tutto sommato la cosa non ci sorprende, mentre ci sorprende molto che lo stesso comportamento lo abbiano anche due sistemi creati in casa Apple:

  • Trasferimento tramite AirDrop
  • Trascinamento da album condivisi iCloud dall’app Foto

 

Schermata iPhone per la condivisione foto iCloud o Airdrop
La condivisione di una foto da iPhone a album iCloud o direttamente tramite AirDrop
Trascinamento di una foto da un album condiviso iCloud in app Foto
Il trascinamento di una foto da un album condiviso iCloud nell’app Foto di Mac

Non abbiamo citato qui il metodo di importazione immagini da iPhone a Mac tramite cavetto e app Foto, perché a fine 2020 è una soluzione che – per quanto funzionante – non si può sentire.

La soluzione: come ripristinare la data di creazione originale (data di scatto foto)

Visto che la data di scatto della foto è contenuta nei metadati del file immagine, la soluzione è quella di andare a prendere questa data e metterla al posto della data creazione del file sul Mac.

Passo 1: scaricare il programma ExifTool

Per fare questo ci serve un programma che possa manipolare queste informazioni: ExifTool di Phil Harvey, che potete scaricare gratuitamente dal sito ufficiale.

Il sito del tool ExifTool by Phil Harvey

Fate partire l’installazione con doppio clic e concludetela come un qualsiasi altro programma Mac.

A questo punto abbiamo sul Mac un programma, utilizzabile da riga di comando (app Terminale), in grado di fare la magia. Ma è un po’ scomodo per i meno smanettoni.

Passo 2: scaricare e aggiungere il servizio Automator

Per questo ho impacchettato il comando che ripristina la data creazione foto in un comodo servizio di Automator, che potete tranquillamente scaricare direttamente qui, e aggiungere al vostro Mac con un doppio click (dopo averlo unzippato):

Installazione servizio Automator per ripristinare data creazione originale foto

Installazione servizio Automator per ripristinare data creazione originale foto - FINE

Passo 3: eseguire il servizio per ripristinare la data creazione foto

Aprite il Finder, andate a prendere le foto che vi interessano, selezionatele in blocco quindi tasto destro > Servizi > APOL – Ripristina data creazione foto

Lancio dell'esecuzione del servizio Automator per ripristinare la data creazione foto
Lancio dell’esecuzione del servizio Automator per ripristinare la data creazione foto

Al termine dell’esecuzione avrete una notifica di conclusione dell’attività e le foto finalmente sistemate!

Risultato dell'esecuzione del servizio Automator per ripristinare la data creazione foto
Risultato dell’esecuzione del servizio Automator per ripristinare la data creazione foto.

Ricapitolando

  1. scarico e installo il software ExifTool
  2. scarico e installo il servizio APOL – Ripristina data creazione foto
  3. nel Finder seleziono le foto che mi interessano, quindi tasto destro > Servizi > APOL – Ripristina data creazione foto

Se questo articolo ti è stato utile, condividilo! Aiuterai qualcun altro a risparmiare tempo prezioso (e magari anche capelli).

Se ti è piaciuto, condividilo (è gratis):